Archive for the ‘Comici’ Category

Film di Natale (Top Best Cult Christmas Movies)

dicembre 6, 2009

Mi sono sempre chiesto quando inizia il periodo natalizio? Cioè, mi spiego meglio, chi ha l’autorità di decidere il momento esatto in cui l’appendere lucette colorate in giardino non ti fa sembrare un pazzo, uhm. Bho non saprei proprio, comunque come le stagioni si sono accorciate (clichè) il Natale invece si è allungato e già a metà Ottobre siamo in piena febbre regali (essì subito dopo l’influenza H1N1, e questa volta, senza finto-vaccino). L’unica cosa che richiama un po’ lo spirito natalizio, sono quei film pieni di retorica, siamotuttipiùbuoni, che ci sparano 24h/24h. E si poteva essere da meno qui? Ci si limiterà ai migliori top personal list guaranteed soddisfatti o rimborsati.

La Vita è Meravigliosa / It’s A Wonderful Life (Frank Capra, 1946)

Classico film di Natale senza tempo. George Bailey (James Stewart) è titolare di una piccola cooperativa del risparmio e trascorre il suo tempo aiutando il prossimo attraverso la sua attività, fino a quando smarrita una grossa somma di denaro e sommerso dai debiti si vede costretto a prendere in considerazione l’ipotesi di cedere l’attività allo spietato Henry Potter (Lionel Barrymore), vecchio capitalista senza cuore.

Il Miracolo della 34° Strada /Miracle on 34th Street (George Seaton, 1947)

Periodo natalizio, New York,  invasione di Babbo Natale ad ogni angolo della strada, se il vero Babbo Natale vi si presenta c’è il rischio che passi inosservato o che venga addirittura preso per matto, processato e rinchiuso in una clinica. Un po’ quello che succede a Kris Kringle (Edmund Gwenn), il vero Babbo Natale in incognito, che alla fine perdonerà tutti e regalerà alla piccola Susan e al mondo un fantastico e felice Natale.

Lo Schiavo dell’Oro / Scrooge (Brian Hurst, 1951)

Questa storia è stata raccontata così tante volte che lo stesso Charles Dickens non ci crederebbe. Forse una delle migliori trasposizioni del libro su pellicola, fedele al messaggio finale di redenzione del protagonista. Se ce ne fosse bisogno, Scrooge Ebenezer , burbero uomo d’affari, incontrerà la Vigilia di Natale tre fantasmi appartenenti al suo passato, al suo presente ed al suo futuro che gli illustreranno la sua miserabile vita.

Una Storia di Natale / A Christmas Story (Bob Clark , 1983)

Occhei cambiamo decisamente tono,  tratto dal romanzo di Jean Sheperd In God We Trust, All Others Pay Cash è una divertente commedia natalizia. Ralphie chiede come regalo di natale un fucile automatico Red Ryder, regalo come si può capire non privo di conseguenze. Incontreremo insegnati , amici e vicini del ragazzo che ci ricorderanno un po’ del nostro passato e sicuramente ci strapperanno qualche risata.

S O S Fantasmi / Scrooged (Donner, 1988)

Ri-ri-rivisitazione enne-sima del classico di Dickens in chiave moderna. Frank Cross (Bill Murray, e già qui si capisce il perchè si deve vedere questo film) è il presidente di una rete televisiva, un moderno Scrooge, alienato dagli affetti e intollerante nei confronti del Natale. La sera della Vigilia i tre classici fantasmi del passato, presente e futuro si imbatteranno sul suo cammino . Un cult e penso uno dei film natalizi più trasmessi in assoluto, ma non ci si stanca mai di rivederlo.

Nightmare Before Christmas (Tim Burton, 1993)

Ero un po’ indeciso se metterlo o meno. In realtà è una celebrazione di una miriade di feste anche se gran parte del film è dedicato alla contrapposizione Halloween / Natale. Realizzato in stop-motion, una tecnica tanto in voga ora, racconta le vicende di Jack Skeletron , re delle zucche, che dopo aver rapito il vecchio barbuto vestito di rosso a modo suo cerca di capire la vera essenza dello spirito natalizio. Un piccolo capolavoro.

Babbo Bastardo / Bad Santa (T.Zwigoff, 2003)

Stanchi dei soliti film natalizi? Ecco Willie (Billy Bob Thornton) e Marcus una coppia collaudata di rapinatori che sfrutta il periodo natalizio per svaligiare i supermercati addobbati a festa passando inosservati, uno vestito da Babbo Natale e l’altro da elfo. Un Babbo Natale dall’indubbia amoralità e dai costumi criminali che si imbatterà in un bambino più testardo di lui. Thurman. Alla fine , in un modo o nell’altro, lo spirito natalizio viene sempre fuori.

Natale con i Muppet / It’s a Very Merry Muppet Christmas Movie (2002)

Andato in onda sulla NBC nel periodo natalizio. L’intero gruppo dei Muppet si stringe intorno a Kermit la Rana perchè trovi una soluzione per salvare il Vecchio teatro del Muppet Show. Kermit non si sente utile a nessuno ma un angelo è mandato in suo aiuto. Parodia ben riuscita della Vita è Meravigliosa di Frank Capra con la partecipazione di molti attori famosi da David Arquette fino al cast di Scrubs.


Annunci

Anno Uno (H.Ramis, 2009)

novembre 15, 2009

Anno-Uno-poster-Usa-4_mid

☺☺☺☺

Rivisitazione in chiave comico-demenziale (???) del periodo biblico-preistorico attraverso le azioni di una coppia di cavernicoli (Michael Cera e Jack Black, ma non ci credono nemmeno loro eh). Un film che cerca fin da subito di reggersi sulle gag di Jack Black , visto i dialoghi e la trama pressochè inesistenti (vabbè che è un film disimpegnato però un minimo sindacale ) , ma nemmeno lui è della partita.

images images (2) images (1)

Ci fosse stata una battuta azzeccata.Ritenta e sarai più fortunato Ramis ,intanto ecco  un bel biglietto di sola andata per Sodoma e Gomorra!

Alla prossima pillola!

Hollywood Party (Blake Edwards, 1968)

ottobre 17, 2009

☺☺☺☺

Cosa ci fanno un indiano , un elefante e un cameriere alcolizzato ad un party? Ma ovviamente il party più pazzo della storia di hollywood. Se poi l’indiano è il genio di Peter Sellers allora il divertimento è bello che assicurato. Non facciamoci spaventare dall’anno di uscita del film per comicità e gag comiche è ancora imbattuto ed inarrivabile nessuno può fare di meglio e non vedrete o parteciperete a nulla di simile , scordatevelo.

I film di oggi sul genere devono tutto a quest’ultimo. Menzione speciale per Claudine Longet (Michèle) una bellezza d’altri tempi.

Avvertenze :

Sono passati quarant’anni dall’uscita di questo film ma non sembra passato un giorno, capolavoro comico di Blake Edwards e un gigantopico Peter Sellers. Divertimento, divertimento e divertimento è la parola d’ordine e nient’altro niente pensieri e molta molta schiuma!

Alla prossima pillola.  

Monty Python’s Life of Brian (1979)

ottobre 17, 2009

☺☺☺☺

La vita di Brian si sviluppa contestualmente a quella di Gesù in quel di Nazareth pur godendo di meno fama del suo coetaneo. Nazareth è una città colma di santoni e improbabili forme di religioni e il nostro Brian si muoverà in questo clima partecipando come spettatore ad una lapidazionealcontrario e come attore involontario ad una organizzazione rivoluzionaria anti-imperialista il Fronte Popolare di Giudea ed infine sarà scambiato per il Messia, sorte che gli procurerà un biglietto in prima fila per la crocifissione.

Avvertenze :

Per chi adora la comicità dei Monty Python come il sottoscritto è un film imperdibile e divertentissimo, ma anche un film che nella sua vena ironica e satirica fa riflettere e trarre ad ognuno le proprie considerazioni. L’unica forma di blasfemia esistente è la stupidità, è noto. Astenersi bigotti sempre.

Alla prossima pillola